Centrale idroelettrica sul Po, Casale Monferrato (AL)

02 Apr
2019
CATEGORIA Ambiente e Territorio
TIPOLOGIA Ingegneria geotecnica; Ingegneria idraulica; Energie rinnovabili
PROGETTO Centrale idroelettrica sul Po
COMMITTENTE IDRO BAVENO S.r.l.
LUOGO Casale Monferrato (AL)
ANNO 2017-2019
PORTATA D’ACQUA DERIVATA Max:120.000 l/s; Media: 72.140 l/s
POTENZA NOMINALE MEDIA 2864 kWe
STATO in corso

Una traversa di sbarramento mobile, costituita da una struttura tubolare gonfiabile ad acqua in tessuto gommato posata su una platea in c.a., garantisce la derivazione della portata d’acqua all’opera di presa laterale in sponda sinistra. L’opera di presa viene ricavata scavando un canale di derivazione artificiale che prende origine immediatamente a monte della traversa, si sviluppa parallelamente alla sponda fluviale approfondendosi verso valle, sino a raggiungere il locale centrale, completamente interrato al di sotto del piano golenale, che ospiterà i gruppi di produzione e le apparecchiature elettromeccaniche. A valle del locale centrale si realizza il canale di restituzione in alveo. Le opere di contenimento scavi, che raggiungono i 13.50 m di profondità in corrispondenza del locale centrale, sono costituite da diaframmi in c.a. tirantati. La struttura interna è realizzata in c.a.. Il funzionamento del tubolare gonfiabile di sbarramento si fonda sul principio dei vasi comunicanti: in comunicazione con un pozzettone interrato e pieno d’acqua, garantisce la derivazione della portata sino a quando il livello idrico a monte della traversa non raggiunge la quota massima autorizzata, oltre la quale si deprime sotto la pressione dell’acqua che lo sormonta rendendosi trasparente al flusso così da non causare fenomeni alluvionali. Lo sbarramento raggiunge uno sviluppo longitudinale di quasi 200 m, rappresentando così l’opera di derivazione più grande al mondo mai realizzata con questa tecnologia. Tra le opere complementari meritano nota la “scala” di risalita per l’ittiofauna e la rampa di passaggio delle canoe.

Il progetto è stato svolto in collaborazione con STA Engineering, responsabili della progettazione delle opere di recupero ambientale, della sicurezza di cantiere in fase di progettazione ed esecuzione e della cura e gestione degli adempimenti amministrativi.

Guarda il video della costruzione del nuovo impianto idroelettrico.

Geolocalizzazione